Cloud different

cloud different rivebit cloud Cloud different Cloud Different

Cloud different? Si può, basta non chiamarlo Cloud.

Siamo all'alba di una nuova era. Il web prolifera di servizi Cloud che promettono ogni sorta di servizio da usufruire "gratuitamente" o a canone mensile.

Ma cos'è un servizio cloud?

Cercando di esprimere il concetto nel modo più semplice possibile cloud significa offrire un servizio di qualsiasi tipo attraverso la rete, dove l'utilizzatore finale o cliente non ha bisogno di avere alcuna competenza specifica per poterlo utilizzare.
Il servizio viene dato "chiavi in mano", senza doversi preoccupare della più o meno complessa infrastruttura necessaria affinché il servizio funzioni.
Inoltre non richiede alcun costo di investimento, spesso addirittura è possibile provare tali servizi senza spendere 1 euro e decidere se il servizio è all'altezza delle aspettative.

Dopo la rapida adozione del servizio da parte dei consumatori finali anche le aziende hanno iniziato a guardare al cloud cercando di capire se potesse presentare un vantaggio per loro.

In Nord Europa e Stati Uniti i servizi cloud rivolti alle aziende stanno raggiungendo numeri da record.
Il segreto di tanto successo? Costi certi.
Se stai leggendo questo articolo significa che probabilmente hai a che fare con l'IT aziendale e per esperienza sai che avere costi e budget definiti in questo ambito è un'impresa impossibile.
Un'altro fattore chiave che influenza moltissimo la decisione di adottare questa soluzione è la possibilità di ottenere una tecnologia o una piattaforma nei tempi più rapidi possibili e senza costi d'investimento iniziale. Questo significa di fatto ridurre quasi a zero il rischio d'investimento.

Perchè allora in Italia le aziende sono ancora molto diffidenti nell'adottare questo tipo di soluzioni?
Avendo avuto la fortuna di poter parlare con Imprese e Professionisti di varie dimensioni e aree abbiamo raccolto i dubbi e le preoccupazioni cercando di dare una risposta convincente per ogni punto affrontato.

Il cloud e' sicuro?

La prima cosa è saper distinguere cloud pubblico, cloud privato e cloud ibrido.

Con cloud pubblico si intende un servizio che viene ospitato in un'infrastruttura logica "condivisa" con tutti i clienti che accedono a tale servizio. Questo non significa che i propri dati siano in condivisione ma che le risorse hardware e software per poter erogare questo servizio sono spalmate su più clienti, quindi hanno costi molto bassi.
Amazon e Google sono due esempi famosi di cloud pubblici.

Il cloud privato è all'opposto un servizio completamente dedicato ad un'azienda e spesso è progettato e realizzato su misura del cliente, come un abito di sartoria. Rivebit offre già questo tipo di soluzione ad aziende molto esigenti in termini di sicurezza e personalizzazione.

Detto ciò, in Rivebit crediamo che l'unione dei due mondi sia la scelta ideale per tutte quelle aziende che guardano con curiosità questo servizio ma nutrono dubbi sulla sua sicurezza e affidabilità. Esso viene chiamato cloud ibrido;
creato su misura per le aziende che vogliono godere di un servizio sicuro, affidabile ma ad un prezzo contenuto.

Dove sono i miei dati?

Una frase ricorrente è "Con il cloud non ho la certezza di dove sono fisicamente i miei dati sensibili". Questo vale quasi sicuramente per i grandi Provider che hanno datacenter sparsi per il mondo.
Ascoltando le esigenze di tutti Rivebit ha deciso di collocare i propri datacenter esclusivamente sul territorio italiano, i vostri dati non lasceranno il confine e saranno sempre a portata di mano, tutto questo senza compromettere la sicurezza in caso di disastro.

Il cloud toglie lavoro ai professionisti?

E' una questione molto ricorrente nel mondo dell'IT, che fa nascere discussioni molto accese, in realtà sono paure che nascono da un'idea, a nostro parere sbagliata, di cloud.

Nick Heath ha speso molte parole in merito all'argomento (trovate un articolo qui)  mostrando come in realtà il ruolo dell'amministratore IT sta cambiando. Il suo tempo sarà dedicato sempre più in fase di analisi e integrazione, cercando di collegare in modo efficace tutti i servizi  e concentrare maggiormente le proprie capacità a sviluppare soluzioni che rispondano alle esigenze dell'azienda senza più rincorrere i problemi quotidiani. La collaborazione con i manager si farà sempre più stretta e necessaria.
I Cloud Provider inoltre hanno sempre più bisogno di professionisti competenti per poter operare ai massimi standard qualitativi.
Abbiamo cercato di mettere in evidenza luci ed ombre legati al mondo del servizio Cloud, l'offerta è tanta e in continuo aumento, meglio affrontare preparati e consapevoli le sfide dell'IT e delle aziende di domani!